Regolamento di Gioco del rugby touch FIR

Il presente regolamento nazionale e’ stato sviluppato dalla Commissione Tecnica Federale durante la stagione 2017/2018 ed e’ da considerare l’unico regolamento completo di rugby al tocco FIR in Italia. Nella pagina download di questo sito e’ presente una versione riassuntiva di 5 punti per iniziare a giocare in poco tempo.

Dimensioni Terreno di Gioco

Le dimensioni minime del terreno di gioco sono di 30 metri di larghezza per 50 di lunghezza. Le dimensioni massime consentite sono di 35 metri di larghezza per 65 di lunghezza.

Il Pallone

Si gioca con un pallone approvato da World Rugby misura 4.

Numero di Giocatori in Campo

Il numero minimo di giocatori per iniziare una partita e’ di 6. Si gioca con 5 giocatori in campo.

La gara non potra’ continuare se una squadra rimane con meno di 5 giocatori in campo, eccetto durante i supplementari o in seguito a provvedimenti disciplinari nel qual caso il limite minimo e’ di 3. Se una squadra rimane con un minor numero di giocatori del limite consentito, perde automaticamente la partita. Se il punteggio le era favorevole a quel momento il punteggio omologato sara’ di 2 a 0 per la squadra che non ha superato il limite di giocatori consentito.

Dato il sistema di punteggio utilizzato non ci sono proporzioni da rispettare in lista gara per uomini e donne. Le squadre possono essere sempre miste.

Articoli di Abbigliamento Proibiti

Un giocatore di rugby al tocco:

  • Può indossare articoli aggiuntivi di abbigliamento che devono essere conformi a quanto previsto dalla Regola 4 delle Regole di Gioco della World Rugby o dalla specifica Normativa 12 di World Rugby ad eccezione dei parastinchi.
  • Un giocatore non deve indossare alcun articolo sporco di sangue.
  • Un giocatore non deve indossare alcun articolo che sia tagliente o abrasivo.
  • Un giocatore non deve indossare articoli che contengano fibbie, fermagli, anelli, cerniere, chiusure
    lampo, viti, bulloneria o materiali rigidi o protezioni non altrimenti consentite o previste dalla Regola 4
    delle Regole di Gioco della World Rugby.
  • Un giocatore non deve indossare gioielli tipo anelli e orecchini.
  • Un giocatore non deve usare guanti, ma quelli senza dita possono essere consentiti.
  • Un giocatore non deve indossare nessun articolo normalmente consentito dalla Regola 4 delle
    Regole di Gioco della World Rugby, ma, che a parere dell’arbitro rischi di causare un danno a un
    giocatore.

Vengono considerati pericolosi anche cappellini con fibbie in metallo e visiere rigide.
Anche gli occhiali da sole non sono ammessi soprattutto se di plastica ed e’ responsabilita’ dell’arbitro fermare il gioco nel caso in cui questi vengano introdotti in campo. Gli occhiali da sole sono fortemente sconsigliati ai giocatori in quanto contrari allo spirito del gioco e altamente pericolosi in caso di rottura durante scontro fisico anche non volontario.

Durata di una partita

Una partita ha la durata di due tempi da 7 minuti ciascuno con una pausa di 1 minuto fra un tempo e l’altro. In ogni caso una squadra non puo’ giocare piu’ di 80 minuti nelle 24 ore.
La durata di ogni incontro potra’ quindi essere ridotta se la presenza di squadre dovesse richiedere un numero di incontri maggiore del tempo previsto.

Per i tornei piu’ grandi e’ possibile scegliere fra una delle seguenti modalita’ di gioco: 2 tempi da 7 o 5 minuti; 1 tempo unico da 10 o 8 minuti.

Tempi Supplementari

Ogni squadra deve far uscire un giocatore prima d’iniziare i tempi supplementari (4 v 4)
• Il gioco riprenderà immediatamente con una ripresa dal centro della linea di metà campo, da parte della
squadra che ha vinto il sorteggio all’inizio della partita.
• Dopo due minuti, se non c’è stata una segnatura, l’arbitro ferma il gioco al tocco successivo o quando il
pallone diventa morto. Il gioco viene fermato per far uscire, per ogni squadra, un altro giocatore (3 v 3) e si continuera’ a giocare fino a quando non verra’ segnata una meta (golden try) con la quale viene vinta la partita.
• Il numero minimo di giocatori è pari a tre giocatori per squadra. Nel caso le squadre rimangano in tre
giocatori e un giocatore viene temporaneamente o definitivamente espulso la squadra di quel giocatore
perde la partita.

Chiusura di un incontro

La partita si conclude al termine del tempo di gioco alla prima situazione di pallone morto. L’arbitro chiama “Ultima azione” quando mancano 30 secondi alla fine del tempo. L’arbitro chiama “Ultimo tocco” quando il tempo e’ scaduto e si e’ in attesa della fine dell’azione.

Anche se il tempo e’ scaduto e l’arbitro ha chiamato “Ultimo tocco” eventuali punizioni vanno comunque giocate.

Tocco dell’arbitro

Se il giocatore in possesso di palla tocca l’arbitro e cio’ crea un vantaggio per la squadra in difesa l’arbitro fermera’ il gioco ed il numero dei tocchi non terra’ conto dell’ultima azione. Il gioco riprendera’ con la squadra in possesso al punto del tocco con l’arbitro.

Modo di giocare – Inizio e ripresa del gioco

Un incontro ha inizio con un tocco a terra dal centro del campo per la squadra in possesso. La squadra in difesa dovra’ schierarsi a 5 metri dalla linea di centro campo attendendo il tocco del pallone per muoversi.

Nel caso si disputi un evento fra giocatori tesserati seniores e maggiorenni e’ possibile introdurre il calcio.

Un incontro ha inizio con un calcio d’invio che deve coprire la distanza di almeno 10 metri.

La squadra che ha effettuato il calcio puo’ avanzare immediatamente ma non puo’ disturbare in alcun modo il recupero del pallone da parte della squadra avversaria avendo l’obbligo di rimanere ad almeno 5 metri di distanza dal pallone.

La ripresa del gioco dopo una meta avviene allo stesso modo. E’ la squadra che ha subito la meta che riprendera’ dal centro con un tocco a terra. Nel caso venga scelto il calcio, sara’ la squadra che ha segnato la meta ha calciare dal centro del campo.

Il gioco dopo una segnatura non puo’ riprendere finche’ la squadra in difesa non e’ rientrata a cinque metri dal centro campo. Nel caso del calcio dovra’ rientrare a 10 metri.

La ripresa del gioco dopo una meta avviene allo stesso modo. E’ la squadra che ha subito la meta che riprendera’ dal centro con un tocco a terra. Nel caso venga scelto il calcio, sara’ la squadra che ha segnato la meta ha calciare dal centro del campo.

Il gioco dopo una segnatura non puo’ riprendere finche’ la squadra in difesa non e’ rientrata a cinque metri dal centro campo. Nel caso del calcio dovra’ rientrare a 10 metri.

Modo di giocare – Calcio durante il gioco

Il calcio e’ riservato come opzione ai soli giocatori tesserati seniores maggiorenni

Il portatore di palla puo’ calciare in qualsiasi momento durante il gioco purche’:

  • Il conto dei tocchi sia inferiore o uguale a cinque
  • La palla rimanga in campo

Nel caso in cui il pallone esca (anche di rimbalzo purche’ non tocchi alcun giocatore in ricezione) o venga calciato al sesto tocco il gioco riprendera’ dal punto del calcio per la squadra avversaria.

La squadra che ha calciato puo’ tentare il recupero del pallone purche’ questo sia ancora in aria e non sia stato toccato da un giocatore avversario. Se dovesse toccare terra o un giocatore avversario il pallone dovra’ essere raccolto dalla squadra in ricezione per poter continuare il gioco.

Portatore di palla a terra

Il portatore di palla che va a terra non perde il possesso se mantiene il controllo del pallone.

Tentativi di avanzamento – tocchi o tocco/placcaggi

Il tocco avviene quando il portatore di palla e’ toccato da un avversario in qualsiasi punto sotto l’altezza delle spalle.

Il tocco non deve risultare pericoloso per chi lo riceve, non sono ammesse trattenute o tocchi alle gambe che impediscano la continuazione della corsa del giocatore in possesso, sono incoraggiati i tocchi effettuati all’altezza della vita.

Quando un tocco viene effettuato i giocatori sono incoraggiati a non richiamare l’attenzione dell’arbitro con la voce.
E’ ammesso il gesto di alzare la mano ad indicare l’avvenuto tocco. Spetta sempre all’arbitro fermare o meno il gioco.

Al momento del tocco la difesa deve retrocedere a cinque metri dal punto del toccato per poter riprendere parte al gioco.
Il giocatore fermato tocca terra con il pallone tenuto con entrambe le mani sul punto del contatto e passa il pallone ad un compagno rimanendo sul punto.
La difesa puo’ salire solo quando viene effettuato il tocco a terra e solo da posizione di in gioco.
Ogni squadra ha a disposizione 6 tentativi per poter segnare una meta. Al termine dei sei tentativi la palla passa all’avversario dal punto dell’ultimo tocco.

Sanzioni di gioco

Ogni giocatore che vada contro la lettera e lo spirito del presente regolamento e per estensione che commetta atti contrari allo spirito del gioco verra’ punito come segue:

  1. richiamato verbalmente in merito al fallo commesso
  2. ammonito ed espulso temporaneamente (sin bin) per un periodo di 2 minuti di gioco, o
  3. espulso definitivamente in seguito a fallo grave, mancanza di rispetto nei confronti dell’arbitro o doppia ammonizione.

Nel caso in cui il giocatore venga espulso definitivamente per fallo grave, l’accaduto verra’ segnalato al giudice sportivo.

ADDENDUM

Gioco vicino all’area di meta
Se il giocatore in possesso viene toccato fra i cinque metri e la linea di fondo campo il gioco dovra’ obbligatoriamente ripartire dai cinque metri dalla linea di meta. La squadra in possesso si schierera’ sui cinque metri, l’altra rimarra’ a cinque metri di distanza verso la propria linea di meta.

Penalita’
Le penalita’ vengono giocate partendo da tocco a terra e dando sei tentativi alla squadra che non ha commesso l’infrazione.
In caso di falli ripetuti l’arbitro puo’ aumentare la penalita’ aggiungendo altri cinque metri e sei tentativi al gioco.