Il Dono della Vita Annone Veneto – Risultati

Luogo dell’evento: Impianti Sportivi di Annone Veneto

Organizzatori: Giacomini, Biasotti, Piovan

Criteri per la partecipazione: Squadre miste formate da massimo 15 giocatori.

Storia:
L’idea di realizzare questo torneo di rugby nasce dalla comune esperienza che ha legato un ragazzo di Annone Veneto ad un giocatore di rugby.annone

Entrambi affetti da una forma di leucemia, entrambi sono riusciti a sconfiggere la malattia grazie ad un trapianto di midollo osseo ed entrambi sono ritornati a condurre una vita normale e a realizzare i propri progetti.

Giuseppe ha letto della storia di Riccardo attraverso un articolo apparso sulla Gazzetta dello Sport proprio nei giorni in cui gli veniva diagnosticata la malattia , e si è subito messo in contatto con lui. Ne è immediatamente nata una fortissima amicizia , che li ha portati a vivere momenti molto emozionanti come il ritorno in campo di Riccardo per una partita ufficiale di rugby nel settembre 2004.
E’ nata subito in loro la volontà di condividere con altre persone l’esito positivo di questa difficile prova e di portare la propria esperienza a conoscenza del maggior numero di persone possibile per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema e per cercare di raccogliere dei fondi da destinare alla ricerca e al miglioramento delle strutture di accoglienza dei pazienti nei centri di cura.

Giuseppe e Riccardo si sono subito dati da fare e ,insieme all’insostituibile aiuto di Alberto, hanno dato vita nel 2005 alla prima edizione del torneo “IL DONO DELLA VITA” presso gli impianti sportivi di Annone Veneto , in provincia di Venezia.

Fin dalla prima edizione, la grande partecipazione degli atleti e del pubblico hanno reso possibile la realizzazione di molti dei progetti che ci eravamo prefissati, ma ancora molti sono quelli che abbiamo in cantiere!!!
Siamo riusciti ad acquistare strumenti di ricerca per le cliniche ematologiche degli ospedali di Udine e Bologna,( 30 mila euro i fondi raccolti nelle quattro edizioni precedenti) ,materiale medico per il reparto di ematologia degli stessi ospedali, ma, cosa ancor più importante, siamo riusciti a portare l’attenzione su questa malattia attraverso una giornata di sport e sano divertimento.
Il nostro intento rimane quello di parlare della leucemia senza toni drammatici , ma dimostrando che solo uniti “in una mischia “ , come ci insegna il rugby, la si può fronteggiare e sconfiggere. E ci sono moltissimi esempi in questo senso.
Anche quest’anno stiamo lavorando , grazie all’aiuto di molti amici che hanno condiviso il nostro spirito , per migliorare ancora questa festa e offrire il meglio agli atleti e agli spettatori , aggiungendo sempre qualcosa di nuovo.

Tutto ciò non sarebbe possibile senza l’aiuto insostituibile delle decine di ragazzi e ragazze che preparano le strutture a che lavorano tutto il giorno in cucina e nei chioschi , e che non possiamo ringraziare uno ad uno per paura di dimenticare qualcuno. E anche grazie agli atleti , che ormai hanno eletto il torneo di Rugby “IL DONO DELLA VITA” , come un appuntamento immancabile della loro stagione e che vengono ad annone ogni anno.

Per questo e per molto altro ancora , crediamo sia piacevole passare una giornata all’insegna dello sport più puro , vivendola come atleti o come semplici spettatori per divertirsi e tornare a casa con uno spirito nuovo.

Vi invitiamo si d’ora a partecipare , certi che non ve ne pentirete!

Albo d’Oro (torneo touch rugby):

Touch Rugby Lemene 2008
Touch Rugby Paesium 2009
Excelsior Rugby Padova 2011
Demoniani 2012
Piero Boys 2013
Excelsior Rugby Padova 2014
Parusule Team Udine 2015
Piero Boys 2016
Piero Boys 2017
Le Parusulaze 2018